9.2 La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos zoologico

Riassunto Capitolo IX (II) La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos zoologico La ricerca moderna sulla contraccezione si diresse fin dall’inizio verso la contraccezione femminile. La contraccezione maschile, anche se recentemente è oggetto di una certa attenzione, è rimasta in secondo piano. Una conseguenza di tale approccio fu la nascita, da parte degli studiosi della contraccezione …

9.2 La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos zoologicoLeggi altro »

9.1 La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos di dominio

Riassunto Capitolo IX (I) La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos di dominio   Questo capitolo si propone di rivedere alcuni aspetti etici dei test clinici realizzati dai ricercatori che svilupparono la contraccezione ormonale. Facendone una revisione si constatano in molti di essi irregolarità di metodo e di etica di varia natura e importanza. In questo …

9.1 La ricerca scientifica sulla contraccezione: ethos di dominioLeggi altro »

8. Protagonisti nell’ombra. 
Protagonisti nell’ombra (II).

Riassunto Capitolo VIII (II) Protagonisti nell’ombra. I. Hayes e l’ “atto riproduttivo” Thomas Hayes crea il concetto di atto riproduttivo, in opposizione al semplice atto sessuale. L’autore voleva in tal modo screditare la dottrina morale sulla sessualità basata sulla legge naturale così com’è professata dalla Chiesa. Frank Maurovich racconta, nel quarantacinquesimo anniversario dell’Enciclica Humanæ Vitæ, …

8. Protagonisti nell’ombra. 
Protagonisti nell’ombra (II).Leggi altro »

8. Protagonisti nell’ombra. 
Protagonisti nell’ombra (I): Edward C. Hughes e Raymond Holden

Riassunto del Capitolo VIII (I). Protagonisti nell’ombra. Protagonisti nell’ombra (I): Edward C. Hughes e Raymond Holden   I. Edward C. Hughes e la terminologia ostetrico-ginecologica Edward C. Hughes è stato uno dei creatori, nel 1951, dell’American Academy of Obstetrics and Gynecology, che poco dopo divenne American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). Fu Presidente dell’ACOG nel …

8. Protagonisti nell’ombra. 
Protagonisti nell’ombra (I): Edward C. Hughes e Raymond HoldenLeggi altro »

7. La parte medico-biologica nelle sedute della Commissione Pontificia per lo Studio dei Problemi della Popolazione, Famiglia e Natalità.

Riassunto del Capitolo VII. La parte medico-biologica nelle sedute della Commissione Pontificia per lo Studio dei Problemi della Popolazione, Famiglia e Natalità. Chiunque si sia interessato agli aspetti etici della contraccezione non può ignorare il ruolo importante svolto dalla Commissione Pontificia per lo Studio dei Problemi della Popolazione, Famiglia e Natalità (CP), creata da Giovanni XXIII …

7. La parte medico-biologica nelle sedute della Commissione Pontificia per lo Studio dei Problemi della Popolazione, Famiglia e Natalità.Leggi altro »

6. Cambiare le parole per cambiare le menti

Riassunto del Capitolo VI. Cambiare le parole per cambiare le menti I. Introduzione Nella mente dei pionieri e dell’opinione pubblica, la contraccezione era per definizione, fino alla metà del XX secolo, prevenzione del concepimento intesa come prevenzione della fecondazione. Per la morale sociale e per l’etica professionale di allora, la vita del neo-concepito era intoccabile. Tale …

6. Cambiare le parole per cambiare le mentiLeggi altro »

5. I giuristi approvano la contraccezione abortiva

Riassunto Capitolo V I giuristi approvano la contraccezione abortiva I. Il Codice Penale Modello dell’Istituto Americano del Diritto (ALI) L‘American Law Institute è un ente privato fondato nel 1923, i cui membri sono giuristi che studiano la legislazione americana e ne propongono miglioramenti. Uno dei progetti di più ampio respiro dell’ALI fu la stesura del Codice …

5. I giuristi approvano la contraccezione abortivaLeggi altro »

4. I medici cattolici e l’approvazione della professione medica alla contraccezione

Riassunto Capitolo IV. I medici cattolici e l’approvazione della professione medica alla contraccezione Nel presente capitolo si studierà il rapporto che i medici cattolici degli Stati Uniti ebbero con la Relazione che il Comitato per lo Studio delle Pratiche Anticoncettive rese pubblico nel 1937, e che diede origine alla Risoluzione istituzionale che approvò tali pratiche.

Our Mission – Italian

L’insegnamento perpetuo e immutabile della Chiesa è racchiuso, nella sua migliore espressione, nell’Enciclica Humanæ Vitæ, promulgata il 25 luglio 1968.
 
Con essa il papa Paolo VI manda a un mondo secolarizzato e sofferente un messaggio di salvezza. Il Beato Paolo VI manifesta come il diffondersi della contraccezione artificiale rappresenti un veleno che invita i despoti, sia politici sia culturali, ad attaccare gli aspetti più intimi della vita di famiglia.
 
Non c’è da stupirsi che la Humanæ Vitæ sia stata ferocemente attaccata dalle schiere della Dittatura del Relativismo fin dal primo giorno della sua pubblicazione.
 
Le previsioni del Beato Paolo Vi si sono rivelate tristemente profetiche: molti paesi hanno applicato politiche brutali di controllo della popolazione, come Cina, India, Perù.  Il rispetto per la donna si è andato perdendo, gli standard morali sono caduti nella decadenza.  In tutti gli ambiti in cui l’integrità della famiglia è stata profondamente intaccata è cresciuta l’infedeltà coniugale.
 
In questo sito The Humanæ Vitæ Project, patrocinato dal Population Research Institute (pop.org) presenta la più completa ed accurata storia della contraccezione artificiale,  dagli inizi nei primi anni del Ventesimo secolo fino alla promulgazione dell’Humanæ Vitæ.
 
Questo brillante lavoro del professore dell’Universidad de Navarra Gonzalo Herranz fornisce tutto il sapere necessario per comprendere e difendere il precetto di Dio ai nostri primi progenitori: “Crescete e moltiplicatevi”.
 
Qui sotto i link ai riassunti di ogni capitolo in italiano, ciascuno dei quali ha un link al testo completo in spagnolo.

 
Leggi l’enciclica Humanae Vitae completa qui.

3. La professione medica di fronte alla contraccezione: dal rifiuto all’accettazione

La professione medica di fronte alla contraccezione: dal rifiuto all’accettazione 1. Introduzione. Il disprezzo istituzionale nei riguardi della contraccezione In generale fino a buona parte del ventesimo secolo la medicina istituzionale assunse una posizione negativa rispetto alla contraccezione. Fra la popolazione in generale invece, specialmente fra i più abbienti, la pratica di metodi anticoncettivi si andò man mano diffondendo.